Agenda Letteraria 29 gennaio 2020

 

“Le donne della casa si portavano dentro una complicanza, un dissenso che rendeva la loro esistenza carica di attrito, come se dovessero andare sempre controcorrente, anche quando stiravano una camicia o scolavano la pasta.”

 

“E il mare notturno inizia a ribollire, si appiattisce, diventa effervescente. Nell’acqua si creano come dei passaggi, cavità, angoli e pendenze che si propagano, alterando la tensione superficiale, fino a romperla.”

 

“Senti che vento” Eleonora Sottili Einaudi