Agenda Letteraria del 31 gennaio 2020

 

“È risaputo che i bambini nell’utero possono piangere.

Non importa che non ci sia aria, o che i loro polmoni e le vie respiratorie siano pieni di liquido amniotico, e che tutto questo impedisca che si generi qualunque tipo di rumore simile al pianto.

Lì dentro si piange comunque, in silenzio, urla e lacrime, senza che nessuno lo venga a sapere.

Non riuscivo a muovermi, non riuscivo ad aprire gli occhi.”

 

Carlos Manuel Álvarez “Cadere” traduzione di Violetta Colonnelli SUR

One thought on “Agenda Letteraria del 31 gennaio 2020

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.