“Iniziazione di un uomo” John Dos Passos Marietti Editore

Leggendo “Iniziazione di un uomo”, pubblicato da Marietti Editore, se ne coglie la tragica attualità.

Suoni che squarciano il cielo come uccelli impazziti, lampi delle granate che lasciano una scia dolorosa, terra squassata dai bombordamenti.

Una scrittura visiva, fluida, dal forte impatto emotivo, un reportage che in certi momenti sembra irreale.

Un crescendo che nel realismo delle descrizioni trova il suo apice.

John Dos Passos nel suo primo romanzo traspone l’esperienza personale dando un taglio giornalistico.

I fatti si snodano con lucidità e il protagonista Martin riesce ad interpretare un susseguirsi di stati d’animo.

È un osservatore che riesce a percepire cosa si nasconde nei volti e nelle parole degli uomini che incontra.

Nei dialoghi sciolti le prospettive dialettiche si aprono come ventagli mostrando l’essenza dell’essere umano, le sue reazioni, le sue rabbie e paure.

Il cambiamento che prende forma nell’animo del giovane alleggerisce l’atmosfera creando uno stacco, una pausa necessaria anche per il lettore.

Considerare il testo un romanzo di formazione è riduttivo.

Sono presenti risvolti analitici, una struttura narrativa compatta e una interessante ricerca della propria identità.

Si ritrovano quegli elementi stilistici innovativi che anticipano il post modernismo.

Si percepisce la presenza dell’autore, un accompagnatore che conosce bene lo sconvolgimento affettivo di fronte alla follia della guerra.

“Stiamo tutti combattendo per niente”.

La testimonianza di un uomo che non ha voluto edulcorare la realtà, che con coraggio ha trasformato la parola scritta in denuncia sociale.

3 thoughts on ““Iniziazione di un uomo” John Dos Passos Marietti Editore

  1. Istantanee di guerra “Suoni che squarciano il cielo come uccelli impazziti, lampi delle granate che lasciano una scia dolorosa, terra squassata dai bombardamenti.” Lettura senza sconti, recensione d’impatto, evocativa, perfetta.
    Grazie!

  2. Un reportage crudo, una analisi approfondita degli stati d’animo che conseguono alla guerra, una denuncia sociale. Grazie di cuore Maria Anna, per la recensione schietta e la scelta opportuna

  3. Il cielo squarciato da suoni e la terra squassata dai bombardamenti, questo è ciò che messuno vorrebbe mai vedere o sentire. Dalla recensione si capisce il doloroso percorso di testimonianza.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.