“La Nazione delle Piante” Stefano Mancuso Editori Laterza

Le piante da genitori premurosi ci educano a diventare figli responsabili.

“La Nazione delle Piante”, pubblicato da Laterza ha lo stile insolito di un saggio divertente.

Stefano Mancuso smonta la visione di un mondo dove l’uomo è re incontrastato dell’universo.

Ci invita a cambiare il nostro modo di vivere e di pensare partendo da osservazioni semplici ma utilissime.

Pronti a partire? Non servono bagagli ingombranti e sovrastrutture mentali.

Basta ascoltare e imparare.

L’autore propone una “costituzione” scritta dagli organismi vegetali.

Otto articoli accompagnati da delucidazioni e osservazioni scientifiche.

“I fiumi, le coste, le montagne stesse sono disegnati dall’azione della vita”

Si è perso il senso di responsabilità e di rispetto, la Terra viene vista come qualcosa che non ci appartiene.

È bene riconoscere e garantire i diritti inviolabili di tutti gli esseri viventi, eliminare ogni gerarchia, “essere consapevoli del disastro che i nostri consumi stanno creando”.

L’articolo 07 è commovente perché ricorda che non esistono confini ed ognuno è “libero di transitare, trasferirsi, vivere senza alcuna limitazione”

Dallo spreco dell’acqua, all’accumulo di anidride carbonica, al riscaldamento globale, alla carenza di spazi verdi: tante le occasioni di riflessione.

“Dall’impollinazione alla difesa, dalla resistenza agli stress alla ricerca delle sostanze nutritive” le piante ci insegnano la cooperazione.

È questo il messaggio forte del testo, proviamo a smetterla di essere monadi isolate, salviamo noi stessi e gli altri, restituiamo ai nostri figli la bellezza del creato.

2 thoughts on ““La Nazione delle Piante” Stefano Mancuso Editori Laterza

  1. Ottima scelta e presentazione, offre spunti di riflessione ed invita ad invertire la tendenza dell’antropocentrismo restituendo al pianeta il ruolo di fulcro del sistema, che quindi va salvaguardato per il benessere dell’umanità. Grazie sempre 🌹

  2. In sinesi un invito a non sentirci padroni della terra, ma parte integrante.
    E le piante ci insegnano a “vivere” consapevolmente: rispettando la natura e imparando da essa.
    Grazie Maria Anna, per l’utilissima recensione e per la scelta

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.