Agenda Letteraria del 20 marzo 2020

 

“Una condanna, la sua: sentirsi sempre costretta a dimostrare il proprio valore.

Eppure, la passione, l’orgoglio di essere sbirra, le appartenevano a pieno titolo.

E le permettevano di camminare a testa alta nei corridoi della Squadra Mobile dove era apprezzata per il carattere volitivo, l’acume e l’infaticabile disponibilità dimostrata in ogni occasione.

Quando però si ritrovava da sola nel suo appartamento-rifugio e i colori e i suoni del porticciolo le inducevano melanconia, tornava a essere la bambina sognante e un po’ timida della sua infanzia a Borgo Nuovo.

E riaffioravano le paure di una vita fatta di fatiche e di miseria.”

 

Gian Mauro Costa  “Mercato nero”  Sellerio Editore

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.