Agenda Letteraria del 23 marzo 2020

 

“La stragrande maggioranza dei fotografi non esercitava un mestiere onorevole, dava importanza a soggetti futili o, peggio, fabbricava futilità, e se per giunta i fotografi avevano pretese artistiche era peggio ancora, un qualsiasi ritratto di famiglia sia pure sfocato o mal inquadrato valeva infinitamente più della gran parte delle foto sui giornali, per non parlare di quelle della pubblicità e della moda, in cui i limiti dell’ignominia erano varcati senza vergogna, al punto che in fin dei conti le riviste più prestigiose non erano altro che giornalacci ancora più ripugnanti del quotidiano regionale per il quale Antonia sarebbe sicuramente stata condannata a lavorare tutta la vita.”

 

Jérôme Ferrari  “A sua immagine”  Edizioni e/o

One thought on “Agenda Letteraria del 23 marzo 2020

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.