Agenda Letteraria 8 giugno 2020

 

 

“Gli butto le braccia al collo, tutto per me, lo guardo, lo tocco, lo sento respirare, e io respiro e tutt’e due respiriamo, sospiri suoi, o miei, che non importa se io smetto di respirare perché può respirare lui per darmi l’aria, nella carne viva, dove comincia lui e dove finisco io, chi può saperlo?, questo vuole dire che mi ama, che vuole vedere dentro di me, e arrivare fin dov’è scritto che lo amo e che non c’è nessuno come lui, perché è dentro di me che io lo amo tanto, tanto, tanto; e per lui io sono la migliore che ci sia e non ci separiamo più e allora saprà cos’è che penso e non avrò bisogno di dirgli che per farlo contento sono pronta a buttarmi giù dall’obelisco di Buenos Aires”

Il tradimento di Rita Hayworth  Manuel Puig  SUR