Con @CasaLettori visitiamo Miraggi Editore

 

 

Miraggi Edizioni  nasce nel 2010  a Torino.

Ogni libro è una scoperta, un viaggio insolito.

Tanta cura nell’editing e nelle traduzioni moderne e vivaci.

Belle le copertine che nella semplicità grafica mostrano lo studio di chi crede e punta sulla qualità.

Vasto il Catalogo con due eccellenti Collane: Miraggi Garamond e Miraggi Baskerville.

Se amate la sperimentazione, la ricchezza del linguaggio, la poesia provocatoria avete trovato il vostro editore.

Proverò a condurvi per mano in un itinerario virtuale scegliendo qualche testo.

Chi sono le “Donne di mafia”?

Vittime, complici, protagoniste?

Liliana Madeo si è documentata, ha intrecciato storie con la puntualità di una cronista seria e costruendo il saggio non ha mai dimenticato l’umanità.

Regala scorci dei quartieri popolari palermitani, individua il substrato dove attecchisce il malaffare.

Riflette sul “pentimento” e sulla colpa.

Di Karel Čapek, uno dei maggiori scrittori cechi del Novecento suggerisco “Krakatite”.

In bilico tra l’Utopia e la fantascienza indaga “la responsabilità morale dello scienziato.”

Il protagonista Phokop mostra l’ambiguità della natura umana e invita a non tornare mai inditro.

Divertente e molto pungente “Frigorifero Mon Amour” di Andrea Serra.

Tanti moduli narrativi e una evidente necessità di denunciare lo spreco alimentare.

“Sono preoccupato.

Lo riconosco.

Anche perchè ho cominciato a raccontarmi in terza persona e la cosa, a ripensarci a mente fredda, mi procura una certa inquietudine.”

Sergio La Chiusa con “I pellicani” si addentra nella sconfinata prateria dell’eloquio.

Un vortice di parole, fatti, ricordi e … qualcosa che sfugge ad ogni logica.

Spero vi siate divertiti.

Nel sito dell’editore troverete altre chicche e tantissima poesia.

Alla prossima e mi raccomando, non perdetevi la magia di una buona lettura.