Angolo Poetico “Confusione di stelle” Alda Merini Einaudi Editore

 

 

 

“Parmi d’essere dentro nell’oriente

ove ricchezze sono sí fruttuose

che non sono da noi nell’occidente,

ove fioriscon certe strane rose e balsami e profumi

prontamente per le donne che amano amorose:

in quei profumi io getto il cuore mio

per amarti secondo il tuo desio.”

 

 

“Sono donna di avere la ragione?

Credo di no, poiché mi innamorai della tua stanca e florida stagione;

su un giardino di inverno io mi affacciai,

eppure credo amore mio fiorito che al tuo anello si appresti questo dito.”

 

 

“Apriti amore e fammi vedere il sesso dove fiorisce il senso del pudore,

sono Saffo infinita che vuole annegarsi nel tuo germe pallido:

a me i sussurri delle pietre lontane,

a me il galoppo dei tuoi cavalli!

Orfeo che grondi fiori, guarda

e patisci dei suoi fianchi segreti

e Venere che incalza sul piedestallo delle memorie giovani;

il cantare mitico diventa musica dentro i tuoi occhi.”