“Dizionario degli amori impossibili” Ivan Talarico Neo Edizioni

 

“Edoario e Pizia iniziano a progettare una vita insieme.

Non si conoscono, non si piacciono, non si amano, ma vogliono condividere la loro vita.”

“Dizionario degli amori impossibili”, pubblicato da Neo Edizioni, è un’originale mappa di relazioni sbagliate.

Diviso in brevi capitoli, seguendo un ordine alfabetico, sceglie una serie di parole e intorno a queste ricama un aneddoto.

Si scopre che basta un gesto ripetuto come la colazione insieme per frantumare la gioia della condivisione, che non bastano “pane, amore e fantasia”, che ci si può invaghire di un fantasma.

La creatività di Ivan Talarico, al suo esordio narrativo, è travolgente.

Costruisce il racconto e nel finale riesce a destrutturarlo.

Doppi sensi, giochi di ruolo, contraddizioni mettono in luce l’instabilità dell’essere umano.

Commoventi Gionno e Blanda che “per festeggiare il primo anno di fidanzamento, decidono di fondare una città”.

Cercano l’immortalità ma non riescono ad afferrarla.

“Che senso ha un amore surgelabile?”

Intriganti scene surreali che suggeriscono un terreno franoso dove è difficile costruire stabilità.

Belli i nomi dei personaggi che evocano antiche fiabe.

Lo stile moderno, sintetico, sarcastico è arricchito dai disegni stilizzati di Antonio Pronostico.

Da leggere per regalarsi una risata e per riflettere sul nostro modo di amare.

Inventiva, un pizzico di malinconia e tanta poesia.