Recensione di @CasaLettori: “La sorella di Mozart” Rita Charbonnier Marcos y Marcos Editore

In breve

Separatore sito casalettori

Titolo: Le sorelle di Mozart

Autore: Rita Charbonnier

Casa Editrice: Marcos Y Marcos

Collana: Narrativa

Anno di pubblicazione: 2022

Recensione

Separatore sito casalettori

Pubblicato per la prima volta nel 2006, “La sorella di Mozart” ebbe un enorme successo.

Fu tradotto in dieci lingue divenendo un best seller.

Marcos y Marcos lo ripropone a distanza di anni con un obiettivo preciso.

Presentare al pubblico una figura femminile vissuta all’ombra del fratello, valorizzarne le qualità e soprattutto evidenziarne la forza di carattere di Maria Anna Mozart, detta Nannerl.

Fin da bambina condivide con Wolfgang la sua passione per la musica ma quando per il ragazzino si prospetta un futuro glorioso, lei è costretta a fare un passo indietro.

È solo una femmina e certamente non le è concesso di comporre o di esibirsi.

La ferrea volontà del padre non intimorisce la ragazza che continua a scrivere pezzi nel silenzio della notte.

Dovrà insegnare musica alle ragazze di buona famiglia per provvedere alle spese ingenti affrontate dalla famiglia per i viaggi in Europa organizzati per conoscere il prodigioso Mozart.

Rita Charbonnier riesce a costruire una struttura classica, impreziosendo il testo con riferimenti storici precisi.

La nobiltà delle più famose regge, i salotti esclusivi vengono descritti con una competenza sociologica straordinaria.

L’autrice snoda la trama su piani differenti permettendo al lettore di conoscere l’infanzia della protagonista e contemporaneamente seguirne l’evoluzione sentimentale.

Due figure in uno sdoppiamento necessario, voluto da una società che impone alla donna ruoli precisi.

Un amore e un fiore che sfiorisce, il rapporto lacerante con il fratello, il desiderio di poter esprimere la propria arte: il ritmo della narrazione è serratissimo.

Una biografia romanzata che ci fa interrogare sulle nostre passioni e sulla tensione emotiva per ci permette di realizzare i nostri sogni.

Interessante lo sguardo al nucleo familiare patriarcale che non credo sia completamente radicato.

È convincente il quadro d’insieme che ha notevoli tratti attuali.

Dal conflitto che può nascere per infinite e non sempre chiare ragioni, alla relazione con il partner, alle bugie con le quali si convive.

Nannerl esce vincente e nel finale mostra una forza d’animo incredibile.

Un libro che insegna a non arrendersi e a perdonare.

Editore

Sfoglia il Catalogo della casa editrice.

Separatore sito casalettori

Autore

Rita Charbonnier ha studiato pianoforte e canto, si è diplomata presso la Scuola di teatro classico Giusto Monaco dell’Istituto nazionale del dramma antico e ha frequentato il Corso di formazione e perfezionamento per sceneggiatori della RAI, a Roma. Ha collaborato come giornalista ed esperta di teatro con diverse riviste, e scritto soggetti e sceneggiature che hanno ottenuto riconoscimenti tra i quali la Film Story Competition del programma europeo MEDIA. È anche attrice e ha lavorato con personalità di rilievo: Nino Manfredi, Aldo Trionfo, Renato Nicolini, Lucia Poli, Antonio Calenda, per citarne solo alcuni.

Condividi questa recensione!

Separatore sito casalettori

Altre recensioni

Separatore sito casalettori
#LuceEOmbra a @CasaLettori
Copertina
#ParoleConLaR a @CasaLettori
#AlbumDiPensieri a @CasaLettori
#ParlandoDi a @CasaLettori
#RitrattiNelTempo a @CasaLettori
Scaffale di Casa Lettori