Recensione di @CasaLettori: “Senza respiro” David Quammen Adelphi Editore

In breve

Separatore sito casalettori


Titolo: “Senza respiro”   

Autore: David Quammen 

Casa Editrice: Adelphi Editore 

Collana:

Anno di pubblicazione: 2022

Recensione

Separatore sito casalettori

“Perché la maggior parte dei paesi – in particolar modo gli Stati Uniti – si erano rivelati tanto impreparati?

Per mancanza di informazioni scientifiche, o di soldi”

 

Domande assillanti che continuano a tormentarci.

La pandemia ha travolto le nostre vite lasciando una scia di dolore e di incertezza.

Ci ha resi indifesi, impauriti, chiusi nel nostro perimetro individuale.

Leggere “Senza respiro”, pubblicato da Adelphi Editore e tradotto da Milena Zemira Ciccimarra, è un indispensabile tragitto da percorre se vogliamo liberarci da dubbi e false verità.

L’impostazione del testo è scientifica, costruita passo dopo passo, che non tralascia dettagli.

Viene fuori un quadro preciso, obiettivo, rigoroso.

Partirei dal titolo che è fortemente evocativo.

La mancanza di respiro avvicina al concetto di morte ed io credo che David Quammen, fin da subito, abbia voluto regalare un fiore a tutti coloro che hanno perso la battaglia.

C’è una forte empatia affettiva nelle pagine e questa carezza è segno di umanità e di partecipazione.

Non mi sento di classificare l’opera come saggio perché nello sviluppo narrativo tante sono le finestre aperte.

Dalla Cina al mondo in una costante ricerca di spiegazione.

I dati molto rigorosi non sono freddi calcoli matematici ma sono percorsi da un afflato emotivo fortissimo.

 

 

“Si sarebbe potuto dire che il Sars – Cov – 2 stava imparando a conoscerci, mentre noi imparavamo a conoscere lui.”

 

Bisogna fermarsi sul fonema “conoscenza” perchè è una delle parole chiave per comprendere il lavoro compiuto dallo scrittore.

Un metodo che valorizza la scienza in un tempo in cui tante sono state le menzogne e i raggiri che hanno confuso e intrappolato in uno stato di disorientamento.

Una cronistoria dove parecchie sono le voci che intercalano la narrazione ma quello che colpisce è lo sguardo al di sopra delle parti, capace di mantenere la lucidità necessaria.

La scrittura scorre sicura e permette al lettore lunghe pause di riflessione.

Dimenticare non serve, lo dobbiamo ai tanti morti.

Lo scrittore ha il coraggio di esporre le criticità di un sistema che non ha funzionato come doveva ma il suo atto di accusa vuole essere il tassello mancante che porterà ad una nuova consapevolezza.

Un libro sul futuro e sulla speranza, un inno alla conquista del sapere, una visione aperta che aiuterà a prevenire.

Se Spillover è un capolavoro questa nuova prova è una sfida che dobbiamo accogliere.

Ci servirà per proiettare l’esperienza fuori da noi, a verificare come ci ha cambiati e quanta strada dobbiamo fare per tornare a sperare.

Per non dimenticare che l’essere umano non è separato dalla Natura.

 

Editore

Sfoglia il Catalogo della casa editrice.

Separatore sito casalettori

Autore

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

David Quammen (Cincinnati24 febbraio 1948) è un saggista e divulgatore scientifico statunitense.

Condividi questa recensione!

Separatore sito casalettori

Altre recensioni

Separatore sito casalettori
Copertina
Copertina Una battaglia persa di Svetlana Aleksievic Adelphi Editore
Scaffale di Casa Lettori