Incipit scelto da @CasaLettori: “I patrioti” Sana Krasikov Fazi Editore

Titolo: “I patrioti”     

Autore: Sana Krasikov

Casa Editrice: Fazi Editore 

Collana: Le strade

Anno di pubblicazione: 2022

Incipit: 

“I patrioti” è un’intensa saga familiare che illumina sulle conflittualità russe.

 

“Spezzare il cuore alla famiglia era il prezzo da pagare per salvare il proprio.

Florence si era votata a quel credo, lasciandosi trascinare attraverso la crudeltà delle ultime sei settimane, e così fu sorpresa quando, sul ponte superiore della Bremen, la sua fede iniziò a vacillare.

Schermandosi gli occhi con il piccolo palmo della mano, osservò la folla che si era radunata sul molo.

Il sole di maggio lambiva il porto e ammantava tutto di un bagliore accecante.

L’aria sapeva di carbone e pesce marcio.

Piccole onde verdi si rincorrevano dallo scafo verso la banchina, dove i genitori e il fratello minore stavano pigiati in mezzo alla calca.

Avrebbe voluto gridare loro qualcosa, ma sapeva che la sua voce sarebbe stata inghiottita dallo stridio dei gabbiani e dal fagotto intermittente delle potenti sirene della nave.

Florence aveva informato i genitori della sua partenza solo dopo aver acquistato il biglietto.

Quindi si era preparata ad affrontare l’eruzione del vulcano famigliare. «Cleveland non ti bastava!».

Gli strepiti del padre avevano fatto tremare il salotto di Flatbush.

«In Russia! Vuoi andare in un posto dove sparano alla gente perché vuole mangiare il grano che ha coltivato?».

Florence aveva risposto per le rime.

«Nessuno che ci sia stato ha mai detto di aver visto cose simili».

Il padre aveva chiamato in causa la moglie.

«Mai detto? Li hanno imbrogliati, Florie. E hanno imbrogliato anche te».

«Certo, e le fabbriche bruciano paglia per far uscire il fumo dalle ciminiere?».

«Ma davvero pensi che io sia tanto imbecille da non sapere che razza di mondo sbilenco mi ha lasciato mio padre? Una persona giovane come te, pronta al reclutamento…».

«Nessuno mi ha reclutato!».

Gli occhi del padre però erano stravolti da una diffidenza al limite della follia.

«Fammi vedere la tessera del Partito!».

«Non ce l’ho!», aveva gridato lei, la voce incrinata dal pianto.

«Per l’amor del cielo, non sono comunista!».

«Allora perché, Florie? Dimmi almeno perché.

Che razza di pazzia è questa, per cui una ragazza vuole abbandonare la famiglia, la casa, tutte le persone che le vogliono bene per andare all’altro capo del mondo!».”

Editore:

Sfoglia il Catalogo della casa editrice.

Autore:

Sana Krasikov è nata nel 1979 in Ucraina, alla fine degli anni Ottanta si è trasferita con la famiglia negli Stati Uniti. Qui, dopo gli studi universitari e dopo aver frequentato il prestigioso Iowa Writers’ Workshop, ha iniziato la sua attività letteraria con la raccolta di racconti Solo un altro anno, che ha ricevuto particolare attenzione dalla critica e diversi riconoscimenti. I patrioti, grazie al quale «Granta» l’ha inclusa nella lista dei migliori giovani romanzieri americani, è il suo primo romanzo. Tradotto in undici lingue, in Francia è stato premiato come miglior romanzo straniero dell’anno.

Condividi questo Incipit

Altri Incipit scelti da CasaLettori