“Dopo il Covid-19 Punti per una discussione” Leonardo Caffo Nottetempo Edizioni

 

“In questi giorni si fa un uso ricorrente dell’espressione “tornare al mondo normale” come se ciò che vivevamo prima del Covid-19 fosse davvero normale: disgregazione sociale, povertà diffusa, sfruttamento animale, distruzione dell’ambiente, danni sempre maggiori al pianeta e alle cose della natura potevano forse apparire normali alla sparuta fetta di umanità occidentale convinta che gli ultimi cinquant’anni di benessere diffuso fossero la norma.”

L’analisi pungente di Leonardo Caffo ci costringe ad interrogarci.

Non è più tempo di stare a guardare, un ciclone ci ha travolti trovandoci impreparati.

Non abbiamo investito nella Sanità Pubblica, non abbiamo vigilato sulle case di cura per anziani, non abbiamo rispettato la biodiversità.

Cosa ci aspetta se non cambieremo rotta?

Quali scenari si prospettano se ci aggrapperemo ad una effimera “felicità economica a danno dell’ecologia”?

“Dopo il Covid-19 Punti per una discussione”, pubblicato da Nottetempo nella Collana “Semi”, non ha il linguaggio didascalico e distante.

È una sferzata in pieno viso necessaria a svegliarci dal sonno profondo dell’irragionevole certezza che non è problema nostro occuparci di scienza, salute, ambiente.

“Dovremmo tutti aprirci alla percezione dello straordinario”.

Trasformare i nostri giorni in un dono prezioso da preservare.

Comprendere la fragilità che è entrata come un fulmine, imparare a dare senso al tempo.

“Occorrerà essere forti davvero, occorrerà lavorare per un mondo che modifica le nostre coordinate di pensiero e di azione, con la consapevolezza che non siamo noi a progettare il reale, ma è il reale a progettarci.”

Bisogna educarsi a formulare insieme un pensiero comune uscendo dalla visione antropocentrica che ci ha guidati.

L’autore suggerisce approcci filosofici, sociologici e letterari differenti, e in questa rivoluzione culturale saremo comunità.

Convincente è la proposta di “un tavolo comune, planetario, che al rifiuto della globalizzazione delle risorse faccia seguire una strategia comune.”.

Si apre una nuova era se avremo il coraggio di “riconquistare gli obiettivi reali”.