“In dialogo con la solitudine” Eugenio Borgna Einaudi Editore

 

I saggi di Eugenio Borgna hanno un potere terapeutico.

Sono zattere che nel mare in tempesta ci offrono una speranza di salvezza.

Entrano nelle coscienze confuse per riportare ordine.

Suggeriscono un itinerario di riflessione dove le soste e le cadute sono consentite.

“In dialogo con la solitudine”, pubblicato da Einaudi Editore, offre una visione dinamica che aiuta a non rimanere intrappolati nell’isolamento.

“L’isolamento ci imprigiona, ci allontana dal mondo, immerge il nostro orizzonte di vita in un circolo fatale, facendo di noi monadi dalle porte e dalle finestre chiuse, e distogliendoci alla comunione e dalla solidarietà con il mondo degli altri.”

L’analisi sociologica è preludio necessario per comprendere comportamenti distorti, spesso accompagnati dall’emarginazione delle classi sociali schiacciate dalla povertà, dei migranti costretti a ritagliarsi spazi di invisibilità.

“L’isolamento non voluto, e non desiderato, dilaga nelle grandi città, e nelle loro immense periferie, in condizioni di vita che la modernità continua senza fine a creare.”

Gli orizzonti della psichiatria si affacciano alla patologia con un’umanità che commuove.

L’autore non ci regala solo il sapere che nasce da anni di studi e pratica professionale.

Sa accendere nelle nostre anime il bisogno di abbandonare le rigidità emotive.

Ci regala il coraggio di osservarci studiando dall’esterno i nostri comportamenti.

Ci invita a cercare il senso perduto, ad accogliere il silenzio, ad ascoltarne i sussurri.

“Nel silenzio si ascoltano talora voci segrete che giungono da un altrove misterioso, voci dell’anima, che sgorgano dalla nostra più profonda interiorità, e da quella degli altri, quando l’una sia in consonanza con l’altra.”

Le parole struggenti di Etty Hillesum e di Rilke sono un monito che unisce passato e presente in un cammino che deve farci sentire uniti.

Il viaggio intellettuale nella poetica della solitudine è una metafora che “la poesia ci aiuta a fare sulla scia di emozioni e risonanze arcane, che ci aiutano a cogliere l’indicibile nel dicibile,  l’invisibile nel visibile.”

La semantica delle emozioni in pagine che aiutano a “cogliere e a decifrare le sconfinate aree emozionali.”

Un libro che si consegna al lettore come viatico da non abbandonare, consolante compagnia in un tempo carico di foschia.