“La mia vita con i gatti” Moroshita Noriko Einaudi Editore

 

“Nella piccola aiuola accanto al cancello cresceva una grande magnolia bianca.

Se, nell’aria limpida e gelida della stagione fredda, alzavi lo sguardo verso l’albero spoglio, sulle estremità dei suoi rami allargati verso il cielo vedevi miriadi di gemme invernali ricoperte, come piccole foche, da peli argentei.

Quando i raggi del sole acquisivano la forza della primavera, le gemme si dischiudevano e dal loro interno facevano capolino bianchi boccioli a forma di candela.”

L’incipit di “La mia vita con i gatti”, pubblicato da Einaudi Editore e tradotto da Laura Testaverde, è preludio di un romanzo stilizzato simile ad una favola contemporanea.

Nella purezza ariosa del linguaggio, nella leggerezza dei particolari si compone una storia poetica ed educativa.

Noriko è single per scelta, vive con la madre, sta provando a scrivere un romanzo.

Il suo è un tempo ingabbiato in un presente senza uscite finchè succede qualcosa che travolgerà la sua esistenza.

La presenza di cinque gattini appena nati è un segno del destino, un messaggio che forse arriva da un Altrove.

Moroshita Noriko riesce a farci sentire l’empatia tra essere umano e animale.

Segue l’evoluzione di un rapporto che cambierà la protagonista.

Giorno dopo giorno si costruisce non solo una convivenza.

Si impara a comprendere le movenze e i suoni, si cerca di essere famiglia.

Il Giappone è presenza sfumata mentre è molto forte il senso della comunità che partecipa con entusiasmo e sostiene la scelta.

“Anche se la gente continuava ad abbandonare gli animali domestici, nel mondo esistevano delle persone che si occupavano degli animali abbandonati, e li aiutavano.”

Nel testo l’osservazione quotidiana dei progressi dei piccoli ospiti è occasione per approfondire le dinamiche relazionali.

Le fotografie accompagnano le parole, diventano sottotitoli.

La bravura dell’autrice sta nel rendere straordinaria la normalità grazie ad una enfasi introspettiva ben celata nelle pagine.

Da leggere nella certezza che “la felicità non è lontana, ma qui, ora.”

Un libro da regalare a chi ama i felini e a chi non ha mai provato la gioia di vivere con animali domestici.

Da leggere ai bambini per educarli al rispetto e all’amore per tutto il Creato.