Recensione di @CasaLettori: “La resistenza delle donne” Benedetta Tobagi Einaudi Editore

In breve

Separatore sito casalettori

Titolo:  “La resistenza delle donne”     

Autore:  Benedetta Tobagi

Casa Editrice:  Einaudi Editore 

Collana:  Frontiere Einaudi

Anno di pubblicazione:  2022

Recensione

Separatore sito casalettori

 

“Donne che, in larghissima parte, di politica non si erano interessate mai.

Nelle campagne e nelle città, dalla borghesia e dalle classi più umili, stremate dalla fame e dalla miseria della guerra.

Molte hanno conosciuto il terrore dei bombardamenti.

Moltissime covano il dolore per un figlio, un fratello, un marito o un padre disperso o ucciso al fronte.”

“La resistenza delle donne”, pubblicato da Einaudi Editore nella Collana Frontiere, è racconto delle invisibili.

Di tutte coloro che non hanno conosciuto gli onori delle cronache, non hanno trovato spazio nelle rielaborazioni storiografiche.

Hanno agito in silenzio nella quotidianità sfidando pericoli e paure.

Il libro è dedicato alle antenate.

Certamente è omaggio a uomini e donne di tutte le età.

È un saggio prezioso ma può essere letto come un romanzo grazie alla scrittura fluida, incisiva, ricca di dettagli, personaggi e immagini.

Sono bellissime le foto che scatenano emozioni, fermano l’attimo, regalano volti che rischiano di essere inghiottiti dall’oblio.

In bianco e nero lo scatto della sartoria clandestina a Coggiola, “un paesino nel biellese”.

In quel luogo sperduto ci si riunisce per cucire e rattoppare gli abiti dei partigiani.

Le sovversive, schedate dalla polizia politica di Mussolini, le madri e le mogli, “sorridenti, energiche e sobriamente vestite”.

Vengono chiamate per nome restituendo l’appartenenza ad una identità, ad un percorso che le vede protagoniste.

Dai piccoli gesti ad atti eroici, dalle fabbriche alle case, minorenni e adulte: ci sono tutte e di ognuna un ricordo, una parola, un pensiero.

“Cucinare, lavar le gavette, fare il bucato, erano considerate attività umili, tipicamente femminili e servili.

Ma in tempo di guerra sono funzioni essenziali di logistica per qualunque esercito, e quello clandestino dei partigiani non fa eccezione.”

Rivedere le staffette muoversi con tanta determinazione e commuoversi.

Assistere alla nascita di piccoli gruppi spontanei, “armate e disarmate, in gonna e pantaloni, tutte insieme.”

Quello che emerge è un cambiamento di prospettiva, il superamento di stereotipi.

La rivoluzione nella rivoluzione: questo ci regala Benedetta Tobagi.

Sono i moti interiori, il desiderio di uscire dalla passività, il senso del dovere.

Valori che da sempre hanno caratterizzato l’universo femminile e finalmente la narrazione di questa meravigliosa raccolta ci da il senso di chi siamo state, siamo e saremo.

Quando parlo di raccolta penso ad uno spazio infinito abitato da coloro che ci hanno preceduto.

È lo spazio della libertà individuale e collettiva.

Ora tocca a noi abitarlo e non permettere che ci considerino “Nessuno.”

“Eleggere i nostri antenati – e antenate – spirituali tra coloro che possono aiutarci a dirigere meglio i nostri passi.

Ancora una volta, Liberazione dentro la Liberazione, dentro l’anima e nel mondo: la cifra della Resistenza delle donne.”

 

 

Editore

Sfoglia il Catalogo della casa editrice.

Separatore sito casalettori

Autore

Benedetta Tobagi è una giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica italiana

Condividi questa recensione!

Separatore sito casalettori

Altre recensioni

Separatore sito casalettori
#LuceEOmbra a @CasaLettori
Copertina
#ParoleConLaR a @CasaLettori
#AlbumDiPensieri a @CasaLettori
#ParlandoDi a @CasaLettori
#RitrattiNelTempo a @CasaLettori
Scaffale di Casa Lettori