“La tua bellezza” Sahar Mustafah Marcos y Marcos

Chi è quell’uomo che entra armato in un liceo islamico di Chicago ed uccide decine di ragazze? Come nasce il suo odio?

Quanto la tragedia dell’11 settembre ha travolto le certezze creando voragini di risentimento.

“La tua bellezza”, pubblicato da Marcos y Marcos, è storia straziante di solitudini.

Ricerca di identità, disperato bisogno di amore.

È il cambiamento della giovane Afaf, figlia di emigrati palestinesi.

La vediamo incerta in una famiglia disarmonica, rifiutata dai compagni perchè diversa.

Tormentata dalla scomparsa della sorella, dall’instabilità della madre.

Sarà la scoperta di Dio ad aprire uno spiraglio di luce, a spazzare i fantasmi del passato.

È finalmente il tempo dell’amore, la gioia di dirigere una scuola, il desiderio di regalare alle allieve un futuro ricco di opportunità.

Quando riecheggiano gli spari sa che è giunto il momento di scegliere e di  assumersi le  proprie responsabilità e capire le radici di tanta ferocia.

Sahar Mustafah ha una scrittura fulminea, capace di gestire insieme tempi ed esistenze.

Ha cura nel cogliere in ogni personaggio le conflittualità, le lacerazioni e di cercarne le cause.

Offre una rilettura della Storia contemporanea attraverso lo sguardo pietoso di chi non giudica ma ascolta.

Si ferma, rallenta quando gli eventi si infuocano, ritorna a narrare con la pacata consapevolezza che per tutti esiste una seconda possibilità.

Nel parlare di emarginazione unisce insieme bianchi e neri, uomini e donne.

Il romanzo è una tempesta emotiva, un viaggio tra culture, una luce che squarcia l’indifferenza.

Da leggere lasciando che le parole siano capaci di ferire e guarire.