“Voglia di tenerezza” Larry McMurtry Einaudi Editore

 

Se “Le strade di Laredo” ha rivoluzionato gli stereotipi del western, “Voglia di Tenerezza”, pubblicato da Einaudi Editore e tradotto da Margherita Emo, regala alla letteratura America un vorticoso giro di boa.

I paesaggi texani vengono sostuiti da ambienti domestici mentre il ribaltamento dei ruoli mostra una società nella sua fase di trasformazione.

Erroneo sarebbe considerare il testo una commedia di costume  perchè ha uno sguardo profondo e insolito non solo sui personaggi.

Smonta con intelligenza un modo di pensare al maschile, dimostra quanto di intrigante, originale e innovativo sia il travaglio mentale del femminile.

Con un brio incomparabile sa raccontare l’universo complicato, sempre in lotta, delle figure femminili.

Le inquadra nella loro epoca rendendole uniche, icone di un futuro prossimo.

Aurora, vedova circondata da pretendenti, spavalda, ironica, decisa ad avere sempre l’ultima parola.

Le sue battute sono sagaci, a volte amare.

Sceglie e non si fa scegliere, ama il corteggiamento ma non vuole perdere la libertà.

Cuoca sopraffina sa accogliere e cogliere nell’altro il lato b, quello oscuro dove si annidano i tentennamenti e le paure.

Agli spasimanti concede attenzione senza mai perdere la propria identità.

Sa essere se stessa concedendosi analisi spietate sul tempo impietoso.

La figlia Emma sembra accomodante, meno ambiziosa.

Bisogna seguire con attenzione il percorso evolutivo per comprenderne l’esplosiva caratterialità.

Rosie, donna di servizio e dama di compagnia, rappresenta il sommerso e silenzioso habitat di chi sopporta un marito violento e ubriacone.

Larry McMurtry è un maestro nell’intessere storie all’interno della trama principale.

Dà sempre la sensazione di vivere dentro il testo grazie ad una scrittura discorsiva, veloce.

Nei dialoghi eccezionali non ci sono frasi inopportune perché si rappresenta il quotidiano.

Non mancano i maschietti e ad ognuno è affidata una parte.

Si scoprirà un sottofondo comune che si svelerà lentamente.

Il rapporto di coppia viene sventrato, i tradimenti palesati, le insoddisfazioni finalmente espresse con sincerità.

E nel finale inaspettato c’è tutta l’umanità di un autore che attraverso la parola sa comunicare emozioni.

Bellissimo, intenso, intelligente e profondo: da leggere assolutamente.