Incipit di “Sepolcri di cowboy” Roberto Bolãno Adelphi Editore

“Mi chiamo Arturo e la prima volta che ho visto un aeroporto era il 1968.

A novembre o a dicembre, o forse erano gli ultimi giorni di ottobre.

Avevo quindici anni allora e non sapevo se ero cileno o messicano e nemmeno me ne importava poi molto.

Stavamo andando in Messico da mio padre.”

 

Roberto Bolaño “Sepolcri di cowboy” Adelphi Editore