Agenda Letteraria dell’8 marzo 2020

 

“Mi aggiro nella semioscurità,

passi meccanici lungo un itinerario che potrei percorrere a occhi chiusi,

i piedi camminano da soli,

si muovono piano, svogliati, inconcludenti,

il corpo si sposta lento, appesantito dal cattivo umore.”

 

Marida Lombardo Pijola “L’imperfezione delle madri” La Nave di Teseo