“Le maestose rovine di Sferopoli” Michele Mari Einaudi Editore

 

Se “Leggenda privata” ci aveva sorpreso mostrando un’affabulazione innovativa e originale, “Le maestose rovine di Sferopoli”, pubblicato da Einaudi Editore, ci abbaglia per la qualità di una creatività che sa spaziare in tutti i territori del possibile e del suo opposto.

Un viaggio che porta lontano superando gli steccati del divenire.

Ogni racconto è esperienza esaltante, attivazione di neuroni, espressione di un universo non convenzionale.

Mentre tutto ciò che è ovvio si allontana, resta la purezza di scorci mai visitati prima.

È divertente poter far parte dell’inventiva di Michele Mari, interpretando il senso di ogni storia.

Nei rabbini che edificano golem si può cogliere la sfida al divino o la lotta tra essere e apparire.

L’ubbidienza di Toshiro all’imperatore, la rivalità tra due parroci di provincia, la mancanza di fermezza del cavaliere potrebbero schematizzare la vulnerabilità e la fragilità dell’essere umano.

Assistiamo ad un convegno organizzato dai teschi, cercheremo di comprendere il mistero della stanza abitata da un’eterna bambina, torneremo ad essere “solo bambini”, indosseremo scarpe che cambieranno il nostro destino.

Si ha la percezione di osservare “la contraddizione” tra due o più facce della realtà.

Non mancano i giochi linguistici in un puzzle di citazioni tratte da libri amati.

“Si sogna quasi sempre in soggettiva.

Nei sogni siamo il vettore che sposta il proprio sguardo, e ci sappiamo come guardanti.”

Il ribaltamento della visione egocentrica dell’Io è molto presente e ci costringe a guardarci nella distorsione di noi stessi, mentre gli altri diventano lo specchio.

Impossibile trovare gli aggettivi per celebrare un libro che contiene il Tutto.

Filosofia, fantasticheria, spiritualità, psicoanalisi in un percorso che fa onore alla letteratura italiana.

I continui flussi stilistici, la perfezione dell’eloquio, la compattezza dei dialoghi, la ricerca del senso della narrazione sono solo alcuni dei pregi di un testo unico, grandioso, metafisico.

Leggetelo e vivrete emozioni indimenticabili e uniche.