“Vocabolario dei desideri” Eshkon Nevo Neri Pozza Editore

“È proprio per questo che scrivo.

Per essere chi non sono.

Vivere la vita che non vivo.

Forse è per questo che leggiamo”.

In “Vocabolario dei desideri”, pubblicato da Neri Pozza, Eshkon Nevo ci permette di esplorare i sentimenti.

Un alfabeto scandito da brevi racconti.

Ogni parola sviluppa un suo percorso individuale, rivisita un ricordo, traccia un solco tra personale e collettivo.

Mostra sensazioni che abbiamo provato, rimorsi che continuano a perseguitarci.

Fa rivivere sogni ad occhi aperti, amicizie volate vie, amori solo immaginati.

Nel narrare lo scrittore sa essere ironico, pungente, inflessibile con se stesso.

Ferma l’attimo in uno scatto che ingrandisce l’immagine offrendo l’essenza di gesti e comportamenti.

“Sono i piccoli momenti a essere decisivi.”

Spiazza con visioni oniriche di una intensità che abbaglia.

Ci porta nella città degli incontri impossibili, nei luoghi delle scelte a volte dolorose.

Un inventario dell’esistenza che si può sfogliare come un album di foto o seguendo una ricerca soggettiva.

Empatia, matrimonio, perdono, verità: la scoperta di un nuovo modo di guardare.

Niente può essere frainteso, l’uomo finalmente è libero.

Il testo accompagnato dalle splendide illustrazioni di Pax Paloscia è un invito a non perdere di vista la meraviglia, la scoperta e la compassione.

Agenda Letteraria del 7 giugno 2020

 

 

“Amava suo marito Yaron.

Non solo non l’aveva mai tradito, non ne aveva mai neppure avuto il desiderio. Per lo meno non sul serio.

Andava pazza per i suoi figli. Ed era orgogliosa di essere riuscita, nonostante la famiglia da cui proveniva, a costruirsene una tutta sua, in cui la felicità che trapelava dagli album di fotografie era vera. Non orchestrata.”

 

“Vocabolario dei desideri”  Eshkol Nevo Neri Pozza

Neri Pozza