Agenda Letteraria 15 marzo 2020

 

“Tranne che alla mamma, e anche a lei solo per arrivi e partenze, non dava mai un bacio sulla guancia a nessuno, neppure a suo figlio.

Non usava. Il bambino pensò che voleva far credere di avere vinto, ma secondo lui aveva perso.

Peccato che non venisse anche la mamma, che restasse lì.

Forse però era meglio. Senza la mamma, la nonna forse era più contenta. Non per la mamma, ma perché poteva tenersi Ninni tutto per sé.

Lui e la nonna da soli, a Querciano, nella casa grande, d’inverno, con la neve e con il fuoco.”

 

Gian Arturo Ferrari “Ragazzo italiano” Feltrinelli Editore