Agenda Letteraria del 28 febbraio 2020

 

 

 

A Ispahan ci sono tre giardini.

Uno è dedicato ai giovani, un altro ai vecchi e il terzo ai non ancora nati.

I giovani giocano all’amore, i vecchi li osservano da lontano.

Questi ultimi sono torturati dai ricordi della propria gioventù; quegli altri dalla certezza di ciò che li attende.

Il significato del terzo giardino è un enigma.

Risolverlo è compito del viandante: il lettore.

José Emilio Pacheco “Ricordo e non ricordo Racconti scelti” SUR