@SellaSonia propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

 

@SellaSonia propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

 

 

Sogno
Ho sognato che ero un aquilone
veleggiavo nell’aria come un airone.
Fra cumoli e cirri giocavo a nascondino
nell’attesa del cielo turchino.
Baciato dal sole danzavo e
mille parole cantavo.
La notte, le amiche stelle,
mi narravano le fiabe più belle.
Quando al mattino mi son svegliato,
già mi mancava quel mondo incantato.

 

 

 

@Leonard48598239 propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

@Leonard48598239 propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

 

Cristalli di luce

Nel silenzio della notte vedo

cristalli di luce che improvvisi

esplodono nella mia mente

e illuminano i miei ormai

vuoti pensieri di sempre

di una luce inattesa.

Sono solo lampi

che la mia mente proietta

nel nulla, nel vuoto

che ormai riempiono

la vita ormai stanca

di questo vecchio.

Lampi e luci ondeggiano,

piroettano e a nulla

e a nessuno servono.

Sono solo proiezioni

e immagini della mente

di un vecchio.

Solo questi luci ormai

danno alla mia mente,

alla mia vita stanca

una parvenza di vita,

ma la mia vita scivola via

nel nulla che l’attende.

Cammino e vedo solo

questi cristalli di luce

immediati che esplodono

e illuminano la mente

di luce bianca,

di un bianco luminoso.

Al buio, a occhi chiusi

vedo sempre questi cristalli

di luce che mi illudono

che nella stanza al buio

ci sia la luce del giorno

che mi riscalda.

@SellaSonia propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

@SellaSonia propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

Parole nel silenzio

Te nei sei andato!
Te ne sei andato
quasi in silenzio,
senza far rumore.
Con gli occhi tuoi nei miei.
Quanti rimpianti.
Sogni negati.
Voli senza ali.
Ti ho accarezzato la fronte, le braccia.
Ti ho tenuto la mano.
Per accompagnare l’ultimo viaggio
ho letto il libro
che tanto ti piaceva.
Ti ho chiamato,
ma l’eco non ha fatto ritorno.
In un giorno bambino
mi invitasti a scrivere di te, di me.
Ecco il tuo desiderio esaudito
Papà.

@sorridicncausa propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

@sorridicncausa propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

 

Animi incrociati, sguardi curiosi,
dolce soave carezza sfiora il volto
segnato da ferma esperienza.
L’audace manina, rapina il tempo
passato di sangue vissuto.
E nei due tempi in uno,
gli estremi si guardano,
si cercano, s’incontrano
nell’infinito amore profondo.

@LRomanzo propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

@LRomanzo propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

Fiori dell’arcobaleno

 Il sole

che lassù

con lacrime dorate

piange il verde

che una volta

aveva paura

paura dei ricordi

di quando era felice

Il velluto

che nelle vene

degli uomini

ormai nero

svanisce

nella ingannevole

luce

dei tombini dimenticati

Ma guarda!

Fiori profumati che

spuntano

dalla fredda, grigia

terra acida

come il cuore

di velluto

che una volta amava

Ma guarda!

E il velluto

dei fiori

che si ricordano

del cuore

del tempo senza maschera

che non cambia…

E sferzanti arcobaleni

di velluto profumato

librandosi dal buio

applaudono un cielo

smemorato

del proprio azzurro

che ricorda…

l’uomo

@CiccioCampagna propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

@CiccioCampagna propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

“Petali di vita”
Sotto la neve
si nasconde un germoglio,
dell’animo mio
è l’unico orgoglio.
La tempesta è scomparsa
ed onde di quiete
avvolgono il mio cuore
e la mia fragile gente.
Sembra tutto risolto,
sembra tutto finito.
Invece, purtroppo,
non è che l’inizio…
Lacrime e demoni,
guerre di pace e di sangue
in un’esistenza fatta
di eroi, di assassini,
di ferite e rimpianti.
E la morte di Dio
è un fuoco ormai spento.
Ogni grido di rabbia
è inutile: tutto finto.
La felicità uccide
più delle illusioni,
più del dolore.
Ma alla fine esiste davvero l’amore?
C’è un universo in ognuno di noi,
un immenso mondo da ristrutturare,
dove troviamo l’ombra,
l’assurdo, l’innaturale,
la voglia di vivere
e provare ad amare.
Si piange per il latte versato,
per un treno già passato,
per un amore mai sbocciato.
Petali di vita
distrutti da una pioggia di stelle.
Non esistono più fratelli e sorelle.
Si odono solo gemiti di bandiere.
Siamo angeli.
Siamo bestie.
Siamo mostri.
Siamo infinitamente deboli.

@LidiaFera1975 propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

@LidiaFera1975 propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

Un mattino

Quando il sole è ormai alto, che già riscalda il giorno

si scorge da una parte, come una torre al di sopra delle case

il campanile, con l’orologio ed i suoi rintocchi.

Le montagne, come verdi chiazze.

Di fronte da lontano, come un cielo più colorato

dalla terra confinato si scorge il mare.

come l’Alfa e l’Omega, sembrano

l’uno simboleggiar principio e l’altro fine.

L’alba che sorge, ed il sole che si spegne.

@simonsalento propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

@simonsalento propone una sua poesia nel sito di @CasaLettori

luna

 

Rossa la luna piena sorge

Rossa la luna piena sorge sulla curva del torrente

Appena uno scarto nel suo stare di fronte al sole caduto

Una brezza riluttante respira il profumo del timo dal tocco liberato

I fiori appassiti sugli steli, le radici ancorate nella bianca roccia

Dietro l’oscurità in basso giù nella gravina

I cinghiali con occhi rossi scavano e annusano

Per ora sono fermi nelle ombre, celati al nostro ascolto

eppure sappiamo dell’esistenza del loro sangue caldo

e, in questo sapere, sappiamo di essere